Centro Studi Storici Francesco Cleri

Vai ai contenuti

Menu principale:

1996

Dalle pagine dei giornali

Data: 1996, 12 aprile
Testata: L'ECO DI BERGAMO
Firma: D.O.gi (Diego e Osvaldo Gimondi)

Titolo:
Fino a dopodomani una mostra presenta i risultati del restauro.
Sedrina, scoperto l'autore di un dipinto del Seicento.
Si tratta di Luciano Borzone, un buon ritrattista di origine genovese.

SEDRINA- Il restauro di due tele della chiesa parrocchiale di Sedrina ha condotto a una importante scoperta. Esce dall'anonimato il seicentesco dipinto posto sulla destra dell'altare della Madonna che raffigura in primo piano la Vergine, atteggiata a porgere una corona del Rosario a San Domenico. Quest'ultimo, è inginocchiato devozionalmente sulla destra mentre, con il braccio sinistro, sostiene il Bambino intento a porre una ghirlanda di spine sulla testa di Santa Caterina. La Santa si trova sul fronte opposto con in secondo piano un diacono che sorregge lo stendardo  raffigurante i misteri del Rosario mentre una schiera di angioletti volteggia sopra di loro.
Sino ad ora su questo dipinto nessuno aveva avanzato ipotesi di paternità, e la sua classificazione andava ad arricchire la folta schiera degli ignoti. E avvenuto però che, durante la fase di pulitura, eseguita dal restauratore Begnini di Bergamo, sono affiorati alcuni elementi che hanno fatto pensare ad una scritta. Di questo sono stati informati sia la Sovrintendenza alle Belle Arti, sia il parroco. Proprio quest'ultimo, assieme ai responsabili del Circolo artistico "Pietro Maria Ronzoni, e del Centro studi "Francesco Cleri", dopo aver preso visione del rinvenimento ha dato la prima interpretazione della scritta.
Dall'esame si è giunti faticosamente a leggere, con sufficiente chiarezza, te lettere "L" e "C" che precedevano "Borzone feceva in" e poi, in forma dubbiosa la scritta "Serina" che successivamente è stata letta come "Genova".
Una breve consultazione ha confermato l'esistenza di un pittore di nome Luciano Borzone, genovese, nato nel 1590 e morto nel 1645, considerato un buon artista di ritratti.
Il dipinto del Borzone è esposto netta chiesina della Sacra Famiglia, accanto alla parrocchiale, in una mostra nella quale sono documentate tutte le fasi del restauro.


Torna ai contenuti | Torna al menu