Centro Studi Storici Francesco Cleri

Vai ai contenuti

Menu principale:

2005

Dalle pagine dei giornali

Data: 2005, 16 gennaio
Testata: L'ECO DI BERGAMO
Firma: Carmelo Epis



Sono sei in Lombardia le chiese parrocchiali dedicate a Santa Lucia. Di queste, tre sono in terra bergamasca. Una è in città, che è la comunità del tempio votivo. Le altre due sono ad Ambriola, frazione di Costa Serina, in Valle Brembana, e a Cornale di Pradalunga, in Valle Seriana. Una chiesa sussidiaria dedicata alla santa si trova anche a Lenna, dove in passato, in concomitanza della festa, si teneva una importante fiera del bestiame. Fino a metà Novecento, a Botta di Sedrina, in un palazzo di proprietà di una facoltosa famiglia, c'era un oratorio dedicato alla martire. Sono alcune notizie sull'antica devozione a Santa Lucia, protettrice della vista, che emergono dal libro, freschissimo di stampa, "Santa Lucia. Tradizioni brembane e siracusane", curato da Diego Gimondi (del Centro Studi "Francesco Cleri" di Sedrina) e Salvatore Greco per la Ferrari editrice di Clusone. Il volume ripercorre iconografia, tradizioni religiose e popolari a Siracusa, dove la santa subì il martirio nel IV secolo, e in Valle Brembana. Con minuziosa indagine, le pagine del volume parlano anche di numerosi "segni" che attestano la diffusione della devozione alla santa siracusana. Segni tutt'oggi esistenti in trentotto paesi della Valle Brembana e che consistono in affreschi più o meno ben conservati, quadri, reliquie, altari, statue o sculture: Algua, Ascensione, Averara, Bordogna, Bracca, Branzi, Brembilla, Camerata Cornello, Carona, Costa Serina, Endenna, Gerosa, Isola di Fondra, Laxolo, Mezzoldo, Miragolo San Salvatore, Ornica, Pagliaro, San Martino oltre la Goggia, Piazzatorre, Pizzino, Roncobello, Sant'Antonio Abbandonato, Santa Brigida, Santa Croce di San Pellegrino, San Gallo, San Giovanni Bianco, San Pellegrino, San Pietro d'Orzio, Serina, Somendenna, Sottochiesa, Spino al Brembo, Stabello, Valleve, Valpiana, Valtorta e Zogno. Riguardo alla devozione a Santa Lucia in Valle Brembana, il volume avanza la fondata ipotesi che sia stata introdotta dagli eremitani agostiniani, particolarmente devoti alla santa, che nei secoli passati officiavano nella chiesa di San Nicola da Tolentino a San Pellegrino, adiacente al loro monastero, poi soppresso. In città, la devozione alla martire, con festa solenne, era diffusa già nel Trecento in un monastero che sorgeva in zona Broseta, poi fusosi con quello delle umiliate di Sant'Agata in contrada Prato, situato dove oggi sorge Palazzo Frizzoni. La soppressione del monastero, decretata nel 1798 durante la dominazione francese, fece dissolvere la festa solenne di Santa Lucia. Venne però reintrodotta a furor di popolo l'anno successivo nell'attuale chiesa della Madonna dello Spasimo in via XX Settembre.


Data: 2005, 7 luglio
Testata: L'ECO DI BERGAMO
Firma:

Titolo:
Libri e cartoline al mercato di Sedrina .


Sedrina - "Centrinpiazza" a Sedrina: è una iniziativa a carattere culturale presentata per la prima volta dal Centro studi Francesco Cleri operante da oltre vent'anni. Precisa Diego Gimondì, presidente dell'istituzione: "Cleri, nativo di Sedrina, fu insigne architetto rinascimentale. Agli inizi degli anni 80 decidemmo di approfondire la sua conoscenza. Il campo di ricerche si ampliò poi alla storia locale e il lavoro è continuato nel mondo ristretto della cultura. Ora abbiamo deciso di promuovere ulteriormente l'attività del Centro portandolo direttamente in piazza". E stata così ideata una collocazione popolare nel mercato che si svolge ogni lunedì dalle 9 alle 12 su via Roma. L'iniziativa si terrà ogni lunedì di luglio: saranno esposte circa trenta pubblicazioni letterarie dell'ampia produzione del Centro Cleri, nonché pubblicazioni su tutta la Valle Brembana e la provincia e ancora antiche cartoline.


Data: 2005, 7 ottobre
Testata: L'ECO DI BERGAMO

Titolo:
Ricorrenza mariana tra celebrazioni teatro e mercatini


Sedrina- La comunità di Sedrina festeggia la ricorrenza della Madonna del Rosario. Domenica alle 10,30 sarà celebrata la Messa, in occasione anche dell'apertura del nuovo anno catechistico; alle 15 i vespri, a cui seguirà la processione con la banda di Curnasco di Treviolo e la "Corale San Giuseppe" di Sedrina. Domenica mattina ritornerà invece sul sagrato della chiesa "Librinpiazza", la manifestazione organizzata dal "Centro studi Francesco Cleri" e dalla parrocchia: dalle 9 alle 14 sarà possibile acquistare a offerta libera libri, fumetti, immaginette sacre, cartoline e altro materiale librario. Domenica alle 9 sarà inoltre possibile partecipare a una visita guidata della parrocchiale. Da oggi a domenica, al primo piano dell'oratorio, ci sarà una pesca di beneficenza pro oratorio. I festeggiamenti si concluderanno con la rappresentazione di una commedia teatrale, alle 20.45, in oratorio.


Torna ai contenuti | Torna al menu